Il mio Expo Milano 2015: un tuffo meraviglioso tutto d’un fiato dentro al mondo!

Finalmente sono riuscita a visitare Expo Milano! Come tutti direi, ne avevo sentito parlare tantissimo… tra il mare di polemiche prima e tra i vari racconti più o meno vari di chi lo aveva già visitato ero davvero molto curiosa di scoprirlo io stessa.
Onestamente non avevo grandi aspettative, ma sapevo che dovevo assolutissimamente vedere questo evento unico che questa volta si tiene proprio nel nostro paese.

Valeria Moschet Expo Milano 2015

Premessa che la scelta della giornata è stata fatta sull’agenda un mese prima, io e la mia fidata collega e amica di avventure Stefania siamo capitate in uno dei giorni più caldi di questa estate bollente. Ma caldo caldo, mica scherzo… Siamo arrivate che alla mattina alle 10 c’erano già 38 gradi! Vi lascio immaginare il resto della giornata davvero “hot”, ma questa variabile è stata (almeno) un deterrente per molte persone e abbiamo fatto pochissime file ;). In effetti quello che mi spaventava di più erano queste attese interminabili, ma devo dire che grazie a questa “fortuna” l’unica fila che ho fatto è stata di 30 minuti, sotto gli ombrelloni, per entrare al mitico padiglione del Giappone. Expo è una manifestazione enorme, impossibile vedere tutto in un giorno (noi con 12h intense ne abbiamo visto più di metà, ma non so come abbiamo fatto :P), quindi comunque sarebbe bene dividere la visita in 2 giornate se non addirittura 3, ma per chi viene da fuori Milano l’ultima è un’opzione un po’ troppo impegnativa. Se si dispone di un solo giorno invece meglio studiare “strategicamente” il giro e vedere quello che più ci potrebbe piacere e i padiglioni imperdibili…  Detto ciò proverò a darvi la mia idea del giro ideale in Expo e i “must” da non perdere + qualche piccola dritta 🙂

1) Scegliere un giorno infrasettimanale (e magari ad agosto non a settembre)

Come vi dicevo la nostra è stata una sfortuna/fortuna… ma anche se ci fosse da soffrire un po’ per il caldo meglio andarci ancora in estate piena. Ci sono molti stranieri ma tutti gli italiani che sento e ancora non sono andati mi dicono: “Ci andrò un weekend di settembre!”… fosse così ci saranno file chilometriche! Se riuscite a prendere un giorno infrasettimanale e magari a visitarlo ancora ad agosto credo sia la scelta più strategica :). (NB: in tutti i padiglioni c’è l’aria condizionata e si sta divinamente quindi non è così insopportabile il caldo)

2) Le architetture esterne

Expo è una sorta di “Gardaland” del mondo. Le opere architettoniche che sono state costruite dovevano rispettare dei principi eco-sostenibilità, essere riciclabili e smontabili e le loro strutture e forme che si ispirano al territorio d’origine. Gli esterni di molti padiglioni sono incredibili! Sono stata davvero rapita da questa meraviglie architettoniche. Quindi anche se non entrerete in tutti i padiglioni assolutamente dovete fare un giro esterno e ammirare queste opere incredibili come ho fatto io 🙂

Valeria Moschet_ExpoMilano2015

architetture Expo 2015

I miei esterni preferiti in assoluto? Polonia, Arabia Saudita, UK, Russia… ma davvero ne avrei altre 10 che mi hanno lasciato a bocca aperta!

3) I padiglioni imperdibili

Questo è il punto più difficile perchè molto dipende da gusti, ricordi che ci evocano certi luoghi e credo molte altre variabili molto personali. Ma credo che,ovviamente rispetto a quello che ho visto, non si possano davvero perdere con una visita al loro interno: Giappone (vd. prossimo punto), Russia, Marocco, UK, Nepal, Malaysia, Qatar, Angola, Turmekistan, Brasile (per la rete “acrobatica” in entrata) e Bolivia.

Ad ogni modo il mio consiglio è anche di farsi guidare dall’istinto ed entrare in padiglioni, come abbiamo fatto noi, per “ispirazione” e sarà bellissimo farsi sorprendere 😉

Padiglione Brasile Expo Milano 2015
La rete in entrata del Padiglione Brasile
Padiglione Turkmenistan Expo Milano 2015
I tappeti nel padiglione Turkmenistan
Padiglione Turchia Expo 2015
Nel padiglione Turchia

Ma ci sono molti altri che mi hanno lasciato tante altre suggestioni… Difficile raccontarle tutte. Fate voi stessi le vostre esperienze e capirete cosa intendo 😉

4) Il magico Giappone

Un punto a parte lo devo dedicare al Giappone. Mi avevano raccontato di file interminabili per entrarci e ho capito perfettamente il perchè! Tutto lì dentro è di un altro livello… è uno spettacolo di luci, suoni, colori delicati in un mondo che diventa surreale! Lo spettacolo finale sarà nel “Ristorante del Futuro” con ballerini e canti in giapponese che tutti dovranno intonare. Vi assicuro che ho avuto in una stanza i brividi dall’emozione! Il giro è di almeno 40-45 minuti quindi è bene progettare tempi per fila+visita. Ma davvero non perdete questo meraviglioso spettacolo che per me vale la medaglia d’oro di Expo!

Valeria Moschet padiglione Giappone Expo 2015

5) Food&Drink

ExpoMilano 2015 ha come tema centrale il cibo. Ve ne accorgerete anche perchè vedrete in ogni dove qualsiasi tipo di cibo da ogni parte del mondo! Infatti ogni padiglione ha alla fine del giro il proprio ristorante/bar e qualcuno anche il negozio. Impossibile non essere curiosi e provare quanto più possibile! E’ vero che il tutto non è economicissimo, ma questa parte dell’esperienza è fondamentale e non riesco a pensare a quella giornata slegata dai sapori (buonissimi) che ho provato da tutto il mondo. Battezzate un budget extra il biglietto come fondamentale, altrimenti fareste questa esperienza a metà :/. Io ho pranzato nel Qatar, mangiato dolci in Turchia, Russia e Indonesia, bevuto stranissime bevande in Cile e Giappone e cenato nel chiosco dello street food dei Paesi Bassi :). I ristoranti del Brasile/ Giappone/ Uruguay/ Polonia e Oman mi hanno molto tentato ma non ci stava proprio più nulla!

Ecco il mio pranzo in Qatar, mangiato tra gli emiri e musiche esotiche 😉

Lunch at Qatar Pavillion Expo 2015

E l’atmosfera rilassata dello street food dei Paesi Bassi 🙂

Street Food Peasi Bassi Expo Milano 2015

6) L’aperitivo 

Al tramonto è il momento per sedersi e gustare un bell’aperitivo, con le luci che scendono sui meravigliosi padiglioni di Expo. Io vi consiglio di andare nel Padiglione UK e bere un loro ottimo Pimm’s! Se sarete fortunati troverete anche un sottofondo musicale con un gruppo che suona live jazz/swing come quando ci siamo state noi. Potrete inoltre vedere lo spettacolo di questo padiglione “alveare” nel quale mano mano le luci si accenderanno al passaggio delle persone. Imperdibile. E in UK devo dire che il mood era davvero super festoso ;). In alternativa (ma io non ho testato) dicono che anche Terrazza Martini sia molto bella per la vista… ma io opterei per drink internazionali diversi dal solito. Uk Pavilion sunset

7) Look

Scarpe basse e look casual e magari un cappello tipo borsalino= mix perfetto! Ma non serve necessariamente vestirsi come per andare in gita con zaini e tuta o come per la spiaggia :P… per le girls anche un bell’abito estivo andrà benissimo. Infondo stiamo andando a fare un giro per il mondo, eh? 😉

 

E l’Italia? Noi l’abbiamo volutamente saltata per visitarla in una seconda visita. Onestamente la voglia di vedere tutto il “resto del mondo” ha comunque prevalso ma sicuramente è necessario vedere anche il Padiglione Italia :). Tutta l’area Italia è molto vasta e ci sono tantissimi ristoranti, ma la mia opinione è che in un’occasione come questa è bello provare gusti ed esperienze diverse ed esotiche!

Avrei tanto altro da dire e tante altre foto ma questo post è già lunghissimo! Quello che vi posso dire che Expo Milano 2015 è un evento imperdibile e che chi ama il mondo e viaggiare vivrà una giornata di un vero e proprio “tuffo” meraviglioso dentro al mondo… E la frase migliore per chiudere è questa citazione che meglio esprime questo concetto:

“Il mondo è come un libro: chi non ha viaggiato ne ha visto solo la copertina”. (e io spero di continuare ad avere la fortuna di sfogliarne le sue magiche pagine…)

Valeria Moschet Expo Milano2015

Eccovi comunque il mio visual racconto su Steller con tante altre foto che ho scattato :

About Valeria

Mi chiamo Valeria, ho 38 anni e questo è il mio blog, dove condivido il mio mondo e le mie passioni. Adoro tutto quello che rende il mondo più bello, meglio se con un tocco di glitter ;)

2 thoughts on “Il mio Expo Milano 2015: un tuffo meraviglioso tutto d’un fiato dentro al mondo!

  1. Prof sei sempre motivo di ispirazione. Grazie per le dritte. Lunedì sarò anche io a EXPO.
    A presto.
    Giò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.